SOLE – LUNA

Sole e Luna rappresentano i due lati complementari della personalità, uno l’io attivo, l’altro l’io percettivo, e quindi l’ideale sarebbe che non presentassero aspetti fra di loro per potersi esprimere liberamente.

Congiunzione. Le due energie tendono a sopraffarsi. Aspetto delicato se colpito da concomitanti aspetti negativi. In un tema femminile tende a virilizzare. Se invece non prevalgono valori maschili, avremo una tendenza succube. In un tema maschile tende invece a femminilizzare, o se prevalgono valori virili può dare misoginia, o considerazione della donna come oggetto. Autonomia, carattere autoritario, ostinazione.
Sestile e trigono. Stabiliscono un buon accordo tra le due componenti, maschile e femminile. Buoni rapporti tra i genitori e con le donne se il tema è maschile, con gli uomini se il tema è femminile. In alcuni casi, nel loro significato di Sole-padre e Luna –madre, l’accordo o il legame tra i genitori possono escludere il figlio.
Quadrato e opposizione. Più impegnativo il quadrato, che stabilisce un freno tra le due funzioni. Sul piano materiale: conflitti con i genitori e col sesso opposto. L’opposizione tende a far oscillare il comportamento tra un ruolo attivo-aggressivo e una passivo-remissivo.

***

SOLE – MERCURIO

Rapporto tra io attivo e percezione intellettuale.

Mercurio non si allontana mai per più di 28° dal Sole e l’unico aspetto contemplato è la congiunzione. Caratterialmente tende a rendere più elastica la personalità, con maggiore spirito di adattamento all’ambiente. L’intelligenza, invece, ne viene penalizzata, perché il Sole tende a bruciare Mercurio, con la conseguenza di assumere atteggiamenti troppo rigidi. Nella simbologia di Sole-padre e Mercurio-figlio, può dare eccessiva identificazione con la figura paterna. Sole come compagno, specie in un tema femminile, indica ricerca di un uomo più giovane, o ruolo del partner come qualcuno da accudire, o partner ricercato per la capacità di dare figli.

***

SOLE – VENERE

Rapporto tra io attivo e affettività.

Venere non si allontana mai più di 48° dal Sole e gli unici aspetti sono la congiunzione e il semisestile. La congiunzione sposta l’attenzione dall’effettività o dalla bellezza al fascino. Fascino, buon carattere, narcisismo, discreta fortuna, equilibrio morale, bontà. Il semisestile lascia maggiormente libera Venere di esprimersi, e cadendo in un segno attiguo può correggere eventuali durezze del Sole. Comportamento tenero, affettuoso, spesso disinvolto, ottimismo, fiducia.

***

SOLE – MARTE

Rapporto tra io attivo e la virilità nelle sue varie declinazioni, dallo slancio aggressivo all’impotenza.

Congiunzione. Questa fusione di due forze maschili ricrea schematicamente una configurazione Ariete o un Marte in I casa e spesso, se supportata da altri aspetti, oppure se posizionata in segni maschili, rappresenta un sovraccarico di energie, di volontà tesa all’azione, accompagnata però anche da precarietà. Brusche svolte del destino, ora teso al successo o (per il carattere appunto precario di Marte) all’insuccesso. Insicurezza. In un tema femminile imprime alla personalità sfumature viriloidi, aggressive o impulsive. Può indicare padre marziale, o ricerca di uomini virili.
Sestile e Trigono. Più equilibrante della congiunzione dà spirito di iniziativa e decisione. Resta intatta la sfumatura virilizzante per la donna e la simbologia di insicurezza. Tendenza a invadere il territorio e la vita altrui. Buona struttura muscolare. Visione fallica della figura paterna. Ricerca di partner efficienti sessualmente. Partner violento o manesco. Sportivo.
Quadrato e opposizione. Nel quadrato lo sviluppo sereno dell’io e lo slancio virile si contrastano a vicenda. Incertezza, passività, oppure, di contro, spasmodica ricerca di affermazione, atteggiamenti infantili o incoerenti, decisioni sbagliate. Su un piano materiale può indicare incidenti, ferite di origine traumatica. Stessi significati nell’opposizione. In una donna, cattivi rapporti con la figura maschile, antagonismo. Rischi di subire violenze da parte di altri. Visione castrante della figura paterna. Padre violento, prevaricante, energico. Morte violenta.

***

SOLE – GIOVE

Rapporto tra io attivo e espansione vitale, inserimento ottimistico nella vita.

Congiunzione. Ottimismo, inserimento felice nell’ambiente, fortuna. A volte può dare ipertrofia dell’io in senso bonario, didascalico, paternalistico. Loquacità compiaciuta, pontificante, edonismo.
Sestile e trigono. Più equilibranti, smorzano l’aspetto edonistico lasciando intatta la gioia di vivere, l’inserimento felice nell’ambiente sociale. Temperamento gioviale, espansivo. Tempismo nel saper cogliere le buone occasioni e sfruttarle. Fortuna. Agiatezza. Loquacità. Partner gioviale e socievole. Aspirazione all’unione con uomo ricco. Padre loquace, forse pontificante, generoso.
Quadrato e opposizione. Scarsa voglia di vivere, senso di rinuncia, pessimismo che impedisce di cogliere le buoni occasioni, ipocondria. Tendenza a lamentarsi, scarso autocontrollo, difficoltà finanziarie. Limita il buonumore e la socializzazione. Introversione, rigidezza. Rapporto punitivo con il denaro (preferenza nel guadagnarselo con fatica). Inappetenza. Diffidenza. Scelta sbagliata del partner, o partner introverso, chiuso. Padre che tarpa le ali, laconico, poco caldo umanamente. Difficoltà di comunicazione col partner o il padre. Padre che sperpera le fortune di famiglia, o avaro.

***

SOLE – SATURNO

Rapporto tra io attivo e ragione. Saturno può sostituirsi al Sole nella simbologia di padre. Sia negli aspetti positivi che negativi contiene sempre qualcosa di privativo.

Congiunzione. Aspetto duro, autoritario, dove il rigore della ragione frena l’energia solare. Volontà, determinazione tesa allo scopo, ambizione. Freddezza, pessimismo, razionalità.
Sestile e Trigono. Ricerca di indipendenza, forza nelle avversità, sangue freddo, coraggio. Sicurezza di sé, temperamento autorevole o autoritario. Maturità, razionalità che frena le intemperanze. Visione razionale del partner. Partner autorevole o che sostituisce la figura paterna. Rapporto freddo, distaccato col padre ma sereno. Padre maturo, vecchio.
Quadrato e opposizione. Introversione, complesso di castrazione, eccessivo rigore, indebolimento della volontà, frustrazione. Privazione di gioia. Difficoltà nei rapporti con la figura paterna, con l’autorità in generale. Terrore della vecchiaia, indebolimento della vitalità. Scelta illogica del partner, o scelta imposta con conseguente spietata ribellione. Partner severo, duro. Vedovanza, separazione dal partner. Privazione del padre, padre severo, autoritario, castrante.

***

SOLE – URANO

Rapporti tra l’io attivo e la forza di decisione.

Congiunzione. Tenacia, tempismo, visione pragmatica, capacità di cogliere le opportunità, prontezza di decisione, bruschi cambiamenti nella vita, capacità di operare tagli netti con le situzioni logore. Tendenza ad agire in senso pratico, a fare. Capacità manuali, ottimi riflessi.
Sestile e Trigono. Dinamismo, oculata valutazione delle circostanze, elasticità di giudizio. Prontezza di riflessi. Ricerca di partner efficiente e attivo, scelta opportunistica del partner, incontro nel luogo di lavoro.
Quadrato e opposizione. Incertezza, indecisione, incostanza, cocciutaggine, incapacità di inserirsi nell’oggi, senso di spaesamento. Incidenti. Nell’opposizion: indebolimento della volontà, atteggiamento masochista-passivo. Svolte brusche nell’esistenza, quasi sempre subite e non volute dal soggetto. Partner che impedisce realizzazione pratica del soggetto.

***

SOLE – NETTUNO

Rapporto tra l’io attivo e il principio di metamorfosi. Il comportamento che tende ad affiorare nel rapporto di Nettuno col Sole (a meno che Nettuno non sia in Sagittario o Pesci) è quello Acquario, quindi sfuggente, ambiguo, eccentrico rispetto ai dettami solidi e semplici del Sole.

Congiunzione. Incapacità di trovare stabilità, irrequietudine, morbosità, apprensività, nevrosi. Irrequietudine, soprattutto, che si manifesta più a livello esteriore che interiore, nel cambio frequente di lavoro, amicizie, frequentazioni.
Sestile e Trigono. Le due energie fluiscono in maniera più armoniosa. Volontà di metamorfosi che si accorda in modo stimolante senza prevalere. Freno per la fantasia. Buone capacità di intuizione, moderazione nel fumo e nell’alcool. Spirito d’avventura, di conquista di nuovi spazi non solo fisici ma anche intellettuali. Sole come padre: padre diverso, padre in sostituzione di quello biologico, padre che ha abbandonato la famiglia. Padre immaginato, sognato, ricreato nella fantasia. Sole come partner: tendenza a cambiare uomo, idealizzazione dell’uomo, ricerca irrequieta di un ideale di uomo.
Quadrato e opposizione. Sensibilità intensa, nevrotica, frustrante per lo sviluppo dell’io. Blocco angoscioso. Indebolimento dell’equilibrio nervoso. Fissazioni, sogni velleitari. Immobilismo, refrattarietà ai cambiamenti. Nell’opposizione: passività malinconica, frustrazione con desiderio di autodistruzione. Distacchi da luoghi o persone care. Padre inconcludente, deludente, o che è causa dell’immobilismo del figlio. Paura di cambiare partner, allontanamento del partner non voluto dal soggetto.

***

SOLE – PLUTONE

Rapporto tra l’io attivo e le forze vitali più profonde.

Congiunzione. Istrionismo, esibizionismo, scarsa sincerità, fascino misterioso.
Sestile e Trigono. Audacia, volontà di potere, forza di volontà, magnetismo. Il sestile è più moderato, ma resta intatta la sicurezza di sé. Menzogna. Adulazione. Fascino. Ricerca di un partner ambizioso, che conti, potente.
Quadrato e opposizione. Frustrazione, egoismo, tendenze egopatiche, insicurezza, paranoia, eccessiva stima dei propri meriti o del proprio valore quasi mai supportata dai fatti. Tensione verso il successo. Senso di castrazione, smanie di recupero. Incapacità a mentire, oppure menzogna come rivalsa. Disonestà. Senso di impotenza, impotenza fisica. Padre il cui unico ruolo è stato quello di procreare. Partner insoddisfacente dal punto di vista sessuale.