LUNA – MERCURIO

Rapporto tra intuizione, sensibilità e intelligenza. Tra la velocità di captare intuitivamente e la rapidità di organizzazione intellettiva, di elaborazione, del dato sensibile.

Congiunzione. Bell’aspetto che unisce facoltà intuitive e intelligenza. Rapidità di elaborazione dei dati sensibili, componente di genialità. Ingegnosità, prontezza di riflessi mentali nel cogliere il nucleo delle situazioni. Nella simbologia Luna-infanzia e Mercurio-adolescenza: temperamento giovanile. Nella simbologia di Luna come donna: in un tema maschile, attrazione per donne brillanti, giovanili o giovani, in cui prevale l’aspetto intellettuale. (Stesso significato anche per sestile e trigono.)
Sestile e Trigono. Armonia tra sensibilità e intelligenza, lucida visione, equilibrio interiore, stabilità emotiva, fortemente ridotto i pericolo di sentimentalismo, componente di genialità. Buoni rapporti con i figli, i fratelli. Buon inserimento sociale. Buona memoria.
Quadrato e Opposizione. Sensibilità e intelletto tendono a ostacolarsi a vicenda. Prevalenza di intelligenza pratica, e quindi fantasia limitata, o prevalenza della sensibilità, esasperata e nebulosa. Creatività e fantasia sfrenata, caotica. Difficoltà di comunicazione, di espressione creativa. Ossessione fobica. Rapporti difficili con i fratelli. Difficoltà di concentrazione, discontinuità, svogliatezza, difficoltà negli studi. Conflitti con la madre, inadattabilità all’ambiente circostante. Problemi che insidiano l’infanzia e l’adolescenza. Timidezza. Nella simbologia di Luna come donna: difficoltà a interagire, scarsa intesa e comprensione, diffidenza.

***

LUNA – VENERE

Rapporto tra sensibilità e affettività.

Congiunzione. Fusione di pianeti affini. Intensa sensibilità, dolcezza, affettività. Abilità artistiche. Rischio di sovraccarico che può sfociare in atteggiamento troppo passivo, trepido. Tendenza a concentrare l’interesse nel campo affettivo. Sentimentalismo. Femminilizzazione del comportamento affettivo. Tenerezza, richiesta di protezione. Bellezza esteriore. Amore viscerale per la madre, rischi di infantilismo nell’adulto e dipendenza dalla madre, mammismo.
Sestile e Trigono. Fortuna in campo sentimentale e finanziario. Senso estetico, musicale, artistico in generale. Protezione per la salute. Per un uomo: desiderio di essere amato come una donna. Passione per donne belle, femminili.
Quadrato e Opposizione. Mancanza di tatto, delusioni amorose, instabilità sentimentale, difficoltà ad amare. Sensibilità artistica diminuita o, al contrario, esasperata. Per un uomo: frattura tra l’immagine della donna ideale e la donna amata nella realtà. Per una donna: sfiducia nella proprio femminilità. Infanzia priva di affetto da parte della madre, o percepita come tale. Carenze affettive. Possessività lagnosa. Blocchi infantili, specie in un uomo.

***

LUNA – MARTE

Rapporto tra sensibilità e aggressività, tra maschile e femminile.

Congiunzione. Nessuna delle due forze riesce a esprimersi in modo autonomo. L’aggressività perde mordente e la sensibilità tende ad essere bruciata dall’irruenza di Marte. Aspetto che può essere sia positivo che negativo, se sorretto da aspetti concomitanti che fanno prevalere l’uno o l’altro dei valori.
Sestile e Trigono. Temperamento vivace, forse un po’ invadente. Ottimi rapporti col sesso opposto. La sensibilità, le capacità percettive, anche negli aspetti tecnicamente positivi, non sono mai ricche, ma piuttosto, per accendersi, necessitano di stimoli violenti. In un tema maschile, visione della donna ideale come attiva, combattiva, energica. Femminilizzazione. Virilizzazione se il tema è femminile. Madre mascolinizzata, autoritaria.
Quadrato e Opposizione. Insicurezza, diffidenza, incapacità di tenerezza, atteggiamento duro nei confronti della donna. Atteggiamenti infantili, capricciosi, esplosioni irrazionali di aggressività. Sadismo, masochismo. Bisogno di emozioni forti. In un tema maschile: conflitti con la donna, vista come una nemica, qualcuno da sopraffare. In un tema femminile: rischio di violenza da parte di uomini, masochismo. Incidenti domestici. Madre castrante, prevaricante, o passivo aggressiva.

***

LUNA – GIOVE

Rapporto tra sensibilità e inserimento ottimistico nella vita.

Congiunzione. Serenità, armonia col prossimo, edonismo, ricerca della ‘comodità’, atteggiamento gioviale, bonario, accomodante. Fortuna. Per una donna, apprezzamento della propria femminilità, che è avvolgente. Tendenza a ingrassare.
Sestile e Trigono. Buon carattere, fortuna, socievolezza, acuita sensibilità. Per un uomo: fortuna con le donne, predilezione per donne formose. Atteggiamento avvolgente, protettivo. Madre accudente, nutriente, a volte invadente.
Quadrato e Opposizione. Crisi alterne di euforia e abbattimento, carattere scontroso, malcontento, tendenza al lamento, frustrazioni, ricerca spasmodica di compensi affettivi, pessimismo. Per un uomo, misoginia latente. Inappetenza. In un tema maschile, visione della donna come fagocitante.

***

LUNA – SATURNO

Rapporto tra sensibilità e razionalità, tra intuizione e logica.

Congiunzione. Aspetto che fonde le facoltà intuitive con quelle razionali, smussando l’eccessivo rigore della ragione da un lato e il volo caotico nella fantasia dall’altro. Comportamento oculato, saggio, forza di volontà e concentrazione. Cordinazione perfetta tra logica intuitiva e logica razionale. Tendenza a un’organizzazione rigorosa della propria vita. Forza d’animo. In un tema femmnile tenda a indurire la femminilità.
Sestile e Trigono. Stessi effetti della congiunzione ma più moderati. Equilibrio interiore, pacata serenità, coordinazione razionale dei dati sensibili. Inclinazioni scientifiche e filosofiche. Temperamento freddo e pacato. Controllo logico delle emozioni. Visione razionale della donna come compagna. Preferenza per donne mature di mente o di età. Sulla simbologia di madre, Saturno esercita sempre un effetto privativo anche con aspetti positivi: madre fredda, poco incline ad atteggiamenti emotivi. Madre autorevole.
Quadrato e Opposizione. Conflitto tra dolcezza e austerità, sensibilità e ragione. Inasprimento del carattere, difficoltà a cedere alla fantasia, freno all’impulsività, Può indicare perdita della madre, o della donna amata in tema maschile. Nell’opposizione: scontrosità, diffidenza, misantropia, misoginia. Nostalgie affettive, malinconie, intimo senso di insoddisfazione. Cinismo alternato a slanci emotivi.

***

LUNA – URANO

Rapporto tra sensibilità e forza di decisione, logica intuitiva e prontezza di riflessi.

Congiunzione. Aspetto dispersivo, il dinamismo uraniano può enfatizzare troppo i valori lunari. Temperamento vivace, irrequieto, instancabile. Riflessi mentali, capacità di recupero nervoso ma a discapito del fisico. Equilibrio instabile.
Sestile e Trigono. Il dinamismo uraniano frena la pigrizia lunare, la sensibilità lunare modera l’opportunismo e il pragmatismo uraniano. Forza di decisione. In un tema femminile: visione dinamica della propria femminilità, indipendenza. Nei temi maschili: preferenza per donne attive, costruttive. Tendenza a cambiare spesso donna quando la precedente non è più ‘utile’, o amabile o piacevole.
Quadrato e Opposizione. Impulsività, indecisione, scarso tempismo, esitazioni, incertezze, incapacità di concretare le ispirazioni, perdita di occasioni. Pigrizia, inefficienza. In un tema maschile: pregiudizio, insofferenza verso le donne inattive o viste come tali. Maschilismo. Traumi emotivi nell’infanzia, conflitti con la madre. Idee confuse, senso di impotenza, incapacità di agire.

***

LUNA – NETTUNO

Rapporto tra due pianeti affini per quanto riguarda sensibilità e immaginazione.

Congiunzione. Aspetto delicato. Sovraccarico di sensibilità, temperamento passivo, emotivo. Genialità, curiosità intellettuale, senso della musica. Inclina ai cambiamenti intimi e materiali. Scarsa capacità di autocontrollo, equilibrio psichico labile, debolezza di fronte alle tentazioni.
Sestile e Trigono. Bel rapporto tra sensibilità, intuizione e manifestazione creativa. Equilibrio morale, forti capacità intellettuali. Inclinazione a cambiamenti positivi. In un tema maschile: preferenza per donne elusive, imprevedibili. Tendenza a ‘mutare’ donna. In tema femminile: donna seducente, disinvolta, alla ricerca di continue emozioni.
Quadrato e Opposizione. Sensibilità attenuata, l’intuizione viene imbrigliata dalle nebbie di Nettuno. Irritabilità, insoddisfazione, disordini morali come compensazione alle frustrazioni, mutamenti dolorosi in campo sentimentale, rapporti mutevoli e morbosi con la madre, e per un uomo con la donna. Squilibri mentali, specie con l’opposizione. Angosce, malinconie. Questi aspetti, se contemporaneamente sorretti, sono componente di genialità. Nei temi maschili: paura a cambiare donna, fedeltà dettata da impulsi condizionanti più che da principi morali. Immobilismo affettivo. In tema femminile e nel significato di Luna-madre: madre ‘diversa’, strana, e se il soggetto è a sua volta madre, convinzione che i figli rappresentino un blocco alla propria evoluzione e cambiamento.

***

LUNA – PLUTONE

Rapporto tra sensibilità e impulso vitale.

Congiunzione. Forte aspetto in cui si coagula l’impulso creativo-intuitivo ma, al contempo, connubio di forze delicato perché di matrice irrazionale. Facoltà psichiche potenti, doti medianiche, di preveggenza.
Sestile e Trigono. Più equilibrati della congiunzione. Facoltà extralogiche e indice di fascino e forza persuasiva. Creatività. Tendenza all’intrigo, alla menzogna per puro divertimento. Luna come donna: fascino, sicurezza di sé, della propria femminilità, coscienza profonda del proprio potere. In un tema maschile: predilezione per donne sicure, affascinanti, misteriose.
Quadrato e Opposizione. Freno tra due forze che a volte può essere salutare. Le facoltà intuitive e la sensibilità creativa forse più limitate rispetto al trigono e al sestile, ma spesso questo aspetto regala buon senso. Freni emotivi alla sessualità. Nell’opposizione: opacità mentale quale mancanza di fantasia, intuizione, oppure atteggiamenti incoerenti. Temperamento introverso, rinunciatario, oppure aggressivo, distruttivo e autodistruttivo. Pessimismo. Tendenza alla menzogna maligna, detta per ferire. In un tema femminile: insicurezza nei confronti della propria femminilità, smania frustrata di affermazione. Luna come madre: madre che le limita le potenzialità dei figli, madre castrante.