VENERE – MARTE

Rapporto tra affettività e aggressività, sessualità femminile e maschile.
L’analisi di questi due pianeti parla del grado di mascolinità o femminilità, come si manifesta il comportamento sessuale e affettivo, il livello di dolcezza e remissività o di aggressività e prepotenza.

Congiunzione, sestile e trigono. La congiunzione fonde due forze opposte che tendono così a equilibrarsi. L’aggressività marziana è addolcita dalla dolcezza venusiana, la dolcezza venusiana resa meno remissiva dalla presenza di Marte. Smussate anche eventuali gelosie e possessività. Successi amorosi. Il sestile e il trigono faranno prevalere l’uno o l’altro aspetto a seconda dei segni in cui cadono i pianeti, ma anche in questo caso, tendenzialmente, c’è un equilibrio di energie che rendono la donna meno passiva e l’uomo più sensibile nei confronti della partner. Bellezza femminilizzata per un uomo e virilizzata per una donna, buona muscolatura. Buoni rapporti con l’altro sesso.
Quadrati e opposizioni. Esercizio freddo della sessualità o, al contrario, inibizioni, bisogno di rivalsa per carenze affettive, masochismo o sadomasochismo. Frustrazioni affettive e sessuali. Gelosia, separazioni, liti.

***

VENERE – GIOVE

Rapporto tra due valori affini che riguardano l’inserimento sereno e ottimistico nella vita.

Congiunzione, sestile e trigono. Nella congiunzione, sovraccarico di valori euforici, edonistici. Visione ottimistica della vita, difesa dei propri comodi. Amori intensi, passionali, gioia di offrire, nutrire, gelosia, fortuna in amore anche per il proprio buon carattere. Partner abbienti. Bellezza, fascino. Eccesso di fiducia nel prossimo, protezione e fortuna materiale. Altruismo. Modo di parlare suadente. Protezione per la salute.
Quadrato e opposizione. Insoddisfazione affettiva, insicurezza, voracità che non trova appagamento, bisogno di volere sempre di più, sia in termini affettivi che materiali. Grettezza affettiva, incapacità di amare, convinzione di non essere amato. Pretese affettive, visione ansiosa e pessimistica dei rapporti. Alternanza di ottimismo e pessimismo, infelicità, disordine affettivo, imprudenti investimenti di denaro per eccessiva fiducia. Infedeltà provocata o/e ricevuta. Atteggiamenti ipertrofici, esagerati.

***

VENERE – SATURNO

Rapporto tra affettività e ragione.
I due pianeti sono associati nella Bilancia.

Congiunzione, sestile e trigono. Amore che non si lascia travolgere dalla passione, cautela, coesistenza tra il desiderio di abbandonarsi alla passione e la volontà di controllarla. Raffinatezza logica, estetica, rigore selettivo, abilità manuale. Fedeltà, stabilità. Tagli bruschi voluti dal soggetto. Più moderato negli aspetti di sestile e trigono.
Quadrato e opposizione. Conflitto tra affettività e ragione. Frustrazioni affettive, privazione di amore, delusioni amorose, perdita di persone care, solitudine affettiva. Diffidenza, scarsa socievolezza. Grettezza.

***

VENERE – URANO

Rapporto tra affettività e forza di decisione, arte e traduzione tecnica.

Congiunzione, sestile e trigono. Disinvoltura affettiva, decisioni rapide in campo affettivo, tendenza a cambiare partner, pragmatismo nelle questione di cuore. Sano realismo, concretezza. Esclude forme romantiche. Abilità manuali.
Quadrato e opposizione. Indecisioni in campo affettivo, slanci seguiti da abbattimenti, brusche svolte affettive subite, errori di valutazione.

***

VENERE – NETTUNO

Rapporto tra affettività e sensibilità, arte e immaginazione.

Congiunzione, sestile e trigono. Romanticismo, sogni ad occhi aperti, intensità emotiva, sentimentalismo, tendenza a cambiare partner, irrequietezza. Scarso senso pratico. Amori con stranieri. Creatività.
Quadrato e opposizioni. Idealizzazione, cambiamenti spiacevoli in campo affettivo, confusione affettiva, immobilismo. Angosce, masochismo.

***

VENERE – PLUTONE

Rapporto tra affettività e istinto creativo, tra sessualità femminile e sessualità maschile.

Congiunzione, sestile e trigono. Le manifestazioni virili di Plutone sono sotterranee, nascoste, non esibizionistiche come quelle di Marte. Buoni rapporti tra i due pianeti producono ammirazione, fascinazione per l’uomo o la donna in sé, indipendentemente dallo status sociale o intellettuale. Istrionismo, fascino, protagonismo, erotismo profondo, tendenza alla complicità. Esuberanza sessuale, forti passioni. Affettività plutonica, tendenza a occultare, nascondere per alimentare il desiderio. Fascino, capacità seduttive. Attrazione per il mistero, il macabro.
Quadrato e opposizione. Blocco degli slanci affettivi, esercizio sterile di erotismo solo per recuperare un senso frustrato di unicità. Frigidità, rifiuto per vita sessuale e per la donna dell’uomo in quanto vir. Tendenza alla menzogna maligna, sadica nei confronti del partner, attrazione verso persone poco raccomandabili, legami segreti, perversioni. Mancanza di fascino, fascino perverso o attrazione per persone brutte.